Chi siamo

Siamo A Road To Live: un punto di vista alternativo sul viaggio

Piacere di conoscerti! Siamo Chiara e Marco, due giovani ragazzi con un grande amore per la natura e la fotografia e con un punto di vista alternativo sul viaggio.
Curiamo le nostre abilità personali per creare assieme qualcosa di grande: Chiara è la parte più creativa ed artistica, Marco la parte organizzata e tecnologica.

Assieme siamo A Road To Live, un blog in cui condividiamo il nostro stile di vita, le nostre esperienze, le nostre riflessioni, i nostri progetti di solidarietà. Vogliamo condividere con voi ciò che a noi viene naturale: viaggiare non da turisti è la cosa più bella che ci sia, e non è difficile trasformare una vacanza in un grande progetto.

Se vuoi conoscere qualcosa in più su A Road To Live leggi le nostre biografie

Chiara Pozzobon: la parte creativa di A Road To Live

Chiara Pozzobon foto del profilo

Sono Chiara, piacere di conoscerti!

Elefante disegnato a mano da Chiara

Adoro gli elefanti e adoro disegnare

Chiara in Irlanda in Connemara

Adoro viaggiare: qui sono in Irlanda

Chiara mentre mangia la pizza

Ehm…credo di avere un problema con la pizza!

 

Sono Chiara e ho passato gli ultimi 19 anni in galera. No scherzo! Ma probabilmente chi mi conosce sa che a volte sono talmente pazza che sarei da rinchiudere. Ho passato i primi 19 anni della mia vita nel Nord Est d’Italia, nel bellissimo paesino di Maserada sul Piave. Il Piave è il luogo principale in cui sono cresciuta, in lunghi pomeriggi passati ad ascoltare la sua voce, a nuotare, a camminare. A 14 anni ho iniziato a studiare al liceo Artistico di Vittorio Veneto e ho iniziato a sentire il bisogno di esplorare sempre di più il mondo che ci circonda. Sono stata in Bosnia come volontaria per l’organizzazione “Youth for peace” per aiutare persone anziane che hanno vissuto la guerra civile. Da questa esperienza ho capito che era questa la strada giusta.

Una settimana dopo aver finito la scuola superiore ho deciso di partire con Marco in bici da Maserada sul Piave ai monti Sibillini, raccogliendo lungo il percorso fondi che abbiamo destinato a due realtà del posto duramente colpite dal terremoto. Neanche il tempo di finire questo viaggio che sono partita per vivere un anno in Irlanda come Aupair, dove ho capito che il mio lato artistico è molto utile per far crescere e divertire i bambini.

Marco Perencin: la parte organizzata di A Road To Live

Marco Perencin foto del profilo

Sono Marco, piacere di conoscerti!

Marco mentre fa waterline al lago del Mis

In estate è bellissimo camminare sull’acqua

Marco mentre cammina nelle Dolomiti

Passo molto tempo a camminare nelle Dolomiti

Marco durante una gara di street boulder a Sacile

E mi arrampico ovunque!

 

Sono Marco e sono una persona ordinata e motodica: mi viene naturale lavorare al computer e trovare sempre il modo più semplice e veloce di risolvere grandi problemi. Ho studiato elettronica e telecomunicazioni e subito dopo essermi diplomato ho trovato lavoro, prima per un breve periodo in fabbrica e poi come impiegato per una grande azienda del luogo dove ho passato i 7 anni successivi. Fortunatamente la giornata lavorativa per me finiva alle 17:00, e ho potuto quindi passare molti pomeriggi lungo il Piave nuotando, camminando, facendo slackline o nella palestra di arrampicata che per molti anni ho gestito come volontario.

Poi è arrivata la “crisi del settimo anno”: il pensiero che avere un posto di lavoro fisso fosse una fortuna ha iniziato a svanire. Mi stavo spegnendo nella routine. Tutto attorno a noi cambia e tentare di fermarlo è una illusione. La prima fuga dalla routine è stata partire con Chiara per il viaggio in bici da Maserada alle Marche: dopo una esperienza del genere tornare alla routine è difficile. Ho continuato a coltivare le mie passioni di arrampicata, slackline, fotografia ma la necessità di dare una svolta ha continuato a persistere. Così ho comprato un van che ora è la nostra casa e… vedremo dove ci porterà!

A Road To Live è uno stile di vita

Non siamo scrittori, non siamo fotografi: siamo solo due ragazzi con troppe idee e troppi sogni per adattarsi ad una vita che segua gli schemi prefissati. Ci fa piacere se riusciamo a condividere un po’ delle nostre emozioni, delle nostre esperienze. Non fatevi problemi a scriverci anche solo per parlare un po’, siamo due giovani ragazzi, non mangiamo nessuno!