Chiara colazione in riva al mare in croazia

Il tempo per mangiare

Dopo una giornata di duro lavoro chi ha voglia di mettersi a spadellare per 20 minuti o mezz’ora il pranzo o la cena? Per fortuna che il giorno prima ho comprato una bella paella surgelata che in 2 minuti è pronta!

Nella vita frenetica di questi giorni abbiamo sempre meno tempo, siamo sempre di corsa. Nei supermercati andiamo quindi in cerca di prodotti che in pochi minuti in microonde siano pronti per esser mangiati. Non facciamo neanche caso a cosa stiamo mangiando o come come è fatto il cibo che mangiamo. Probabilmente nulla di sano.

Molte delle cose che compriamo sono pensate per farci risparmiare tempo, come la lavastoviglie, l’auto, i cibi pronti. In realtà però per acquistarle siamo costretti a lavorare sempre di più, a dedicare tutto il nostro tempo a fare soldi per comprare cose che ci fanno risparmiare tempo.

Si arriva a non avere più nemmeno il tempo e la voglia di cucinare un bel piatto, che dovrebbe essere uno degli istinti principali dell’uomo.

Non avevamo mai fatto una marmellata prima d’ora, o gli gnocchi, o la pizza così tante volte in meno di un mese. Anzi, la marmellata l’abbiamo sempre comprata al supermercato senza nemmeno porci il dubbio di come fosse fatta.

cottura marmellata mirtilli e lamponi

gnocchi in van camper

Ora stiamo viaggiando in van e di cose che ci fanno risparmiare tempo ne abbiamo ben poche, per non dire nessuna. Persino la piastra ad induzione per cucinare è molto più lenta di un normale fornello domestico. Viaggiamo poi con un budget molto limitato, che ci rende impossibile comprare cibi pronti o mangiare in ristoranti. Però, per assurdo, ora abbiamo il tempo.

Abbiamo il tempo di andare a cercare gli ingredienti basilari nei piccoli alimentari, dai contadini delle zone che attraversiamo. O meglio ancora alcune volte li cerchiamo direttamente nella natura gli ingredienti, come lamponi e mirtilli con cui abbiamo fatto una buonissima marmellata a costo zero.

pizza senza forno in van

Da bravi italiani poi fin dai primi giorni non abbiamo voluto rinunciare alla pizza. Mangiarla in pizzeria è però improponibile economicamente. Vi state chiedendo, come fate a far la pizza in van senza forno? Ci siamo adattati e l’abbiamo creata in padella. Non è proprio la classica pizza a cui siamo abituati, ma è buonissima. Il costo? Quasi zero: con 1 € mangiamo pizza per 3 giorni.

Questo ci permette di avere più soldi per proseguire il viaggio e di “avere il tempo per dimenticare il tempo”. E poi la soddisfazione nel creare qualcosa di buono e particolare con le tue mani e con pochi semplici ingredienti che hai cercato dalla terra in cui ti trovi in quel momento è enorme.

Il cibo è ciò che entra in circolo nel nostro sangue, in noi. È importante prenderne coscienza e trovare almeno il tempo di stare a tavola a gustare qualcosa creato dalle tue mani, qualcosa di qualità.

Mappa del viaggio Presentazione del viaggio Come contribuire

Rispondi